MENU
Casa SC
Ristrutturazione di appartamento per
una giovane famiglia con figli, Firenze

Una famiglia che cresce e una casa che cambia

Posso adeguare il mio appartamento o devo cambiare casa? È questa la domanda alla quale siamo stati chiamati a rispondere in questo intervento di ristrutturazione per una giovane famiglia in attesa del secondo figlio. Abbiamo pertanto pensato un progetto che, con spese contenute ed in tempi rapidi, potesse adeguare spazi e servizi alle nuove esigenze della famiglia.

La zona giorno è stata riprogettata al fine di ricavare una camera in più, ridisegnando completamente la cucina ed il suo rapporto con il resto della zona giorno, e dividendo in due il grande bagno esistente, al fine di ottenere un nuovo bagno con accesso privato dalla master bedroom ed un nuovo bagno a comune. Il tutto prevedendo una ristrutturazione leggera e veloce, che sapesse dialogare con lo spazio esistente, senza rivoluzionarlo in toto.

Progetto: Matteo Pierattini, Sara Bartolini
Direzione lavori: Matteo Pierattini
Impresa esecutrice: Edil Envi srl
Photo: Matteo Pierattini

Una famiglia che cresce e una casa che cambia

Con l’aggiunta della terza camera e del secondo bagno la casa si trasforma per accompagnare un nuovo capitolo della vita familiare.

1.Una rotazione di novanta gradi

Per ricavare una camera in più, abbiamo eliminato il tramezzo che divideva il living dalla cucina abitabile, per creare un nuovo spazio fluido nel quale trovano posto ingresso, soggiorno, pranzo e la cucina, parzialmente separata dall'open space da un bancone a penisola. L'ingresso alla nuova camera avviene dal soggiorno, lasciando spazio nella zona notte ad armadiature di servizio.

Questo nuovo disegno della zona giorno permette agli ambienti che la compongono di usufruire dlel'accesso diretto alle due terrazze, nonchè dell'illuminazione naturale delle due porte finestre esistenti. Questa nuova disposizione inoltre minimizza lo spazio di distribuzione, difatto inglobandolo all'interno del living, pur mantenendo un collegamento diretto con la zona notte.

Per ricavare una camera in più, abbiamo eliminato il tramezzo che divideva il living dalla cucina abitabile, per creare un nuovo spazio fluido nel quale trovano posto ingresso, soggiorno, pranzo e la cucina, parzialmente separata dall'open space da un bancone a penisola. L'ingresso alla nuova camera avviene dal soggiorno, lasciando spazio nella zona notte ad armadiature di servizio.

Questo nuovo disegno della zona giorno permette agli ambienti che la compongono di usufruire dlel'accesso diretto alle due terrazze, nonchè dell'illuminazione naturale delle due porte finestre esistenti. Questa nuova disposizione inoltre minimizza lo spazio di distribuzione, difatto inglobandolo all'interno del living, pur mantenendo un collegamento diretto con la zona notte.

2.Il cuore della casa

Come accade in molte famiglie giovani e dinamiche, il tempo da passare assieme ai propri figli è piuttosto ridotto, ed in casa servono spazi adeguati che permettano di stare assieme anche mentre si svolgono attività diverse. Per questa ragione, abbiamo progettato una cucina con un grande bancone che permetta ai genitori di cucinare, mentre i figli giocano, studiano o consumano i pasti.

La nuova cucina, inoltre, si integra con un elemento emerso durante le demolizioni, e che abbiamo deciso di mantenere al grezzo e valorizzare: la struttura in cemento armato del palazzo diviene un portale di accesso alla cucina, un elemento di disegno che caratterizza questa porzione di appartamento. La penisola garantisce spazio di lavoro, ed una zona snack per colazioni e pranzi veloci.

Come accade in molte famiglie giovani e dinamiche, il tempo da passare assieme ai propri figli è piuttosto ridotto, ed in casa servono spazi adeguati che permettano di stare assieme anche mentre si svolgono attività diverse. Per questa ragione, abbiamo progettato una cucina con un grande bancone che permetta ai genitori di cucinare, mentre i figli giocano, studiano o consumano i pasti.

La nuova cucina, inoltre, si integra con un elemento emerso durante le demolizioni, e che abbiamo deciso di mantenere al grezzo e valorizzare: la struttura in cemento armato del palazzo diviene un portale di accesso alla cucina, un elemento di disegno che caratterizza questa porzione di appartamento. La penisola garantisce spazio di lavoro, ed una zona snack per colazioni e pranzi veloci.

Legno, cemento ed intonaco bianco.

3.Nuove camere e bagni gemelli

Per rendere ancora più funzionale la casa, abbiamo modificato il vecchio bagno, caratterizzato da una forma stretta e lunga, per ricavare all’interno dello stesso spazio due servizi igienici distinti e separati. Dal corridoio si accede adesso ad un bagno comune per tutto l'appartamento, mentre l'altro è divenuto di uso esclusivo per la camera matrimoniale, dalla quale si accede.

La creazione di due bagni distinti è funzionale a semplificare le dinamiche casalinghe ed a rendere più funzionale l'abitazione quando gli abitati aumentano.
Nei due bagni abbiamo ricavato, sulla parete di fondo, la cabina doccia ed una serie di nicchie utilizzabili sia dallo spazio doccia, sia dallo spazio lavabo, per ottimizzare lo spazio disponibile.

Per rendere ancora più funzionale la casa, abbiamo modificato il vecchio bagno, caratterizzato da una forma stretta e lunga, per ricavare all’interno dello stesso spazio due servizi igienici distinti e separati. Dal corridoio si accede adesso ad un bagno comune per tutto l'appartamento, mentre l'altro è divenuto di uso esclusivo per la camera matrimoniale, dalla quale si accede.

La creazione di due bagni distinti è funzionale a semplificare le dinamiche casalinghe ed a rendere più funzionale l'abitazione quando gli abitati aumentano.
Nei due bagni abbiamo ricavato, sulla parete di fondo, la cabina doccia ed una serie di nicchie utilizzabili sia dallo spazio doccia, sia dallo spazio lavabo, per ottimizzare lo spazio disponibile.

4.Una ristrutturazione leggera

La ristrutturazione, benchè abbia rivoluzionato gli spazi non ha interessato opere strutturali ed il rifacimento degli impianti è stato studiato così da essere il meno invasivo possibile. Gli originari pavimenti e massetti non sono stati demoliti completamente ma solo il necessario per il passaggio dei nuovi impianti.

Le nuove tramezzature sono state realizzate in cartongesso. E all’interno delle nuove pareti è stato posato materiale isolante acustico, così da garantire silenzio e privacy nella nuova camera e nei bagni. Nonostante la casa abbia un aspetto completamente nuovo quella che è stata messa in atto può essere considerata una ristrutturazione leggera.

La ristrutturazione, benchè abbia rivoluzionato gli spazi non ha interessato opere strutturali ed il rifacimento degli impianti è stato studiato così da essere il meno invasivo possibile. Gli originari pavimenti e massetti non sono stati demoliti completamente ma solo il necessario per il passaggio dei nuovi impianti.

Le nuove tramezzature sono state realizzate in cartongesso. E all’interno delle nuove pareti è stato posato materiale isolante acustico, così da garantire silenzio e privacy nella nuova camera e nei bagni. Nonostante la casa abbia un aspetto completamente nuovo quella che è stata messa in atto può essere considerata una ristrutturazione leggera.