MENU
Casa per Quattro
Ristrutturazione e riqualificazione energetica di un appartamento
per una giovane famiglia, Firenze

Una famiglia che cresce, una casa che si trasforma

Una famiglia che cresce a volte richiede un ripensamento degli spazi dell’abitare quotidiano, proprio come in questo caso. L’arrivo di un nuovo figlio ha spinto questa famiglia ad effettuare una ristrutturazione completa della propria abitazione, per renderla più confortevole e funzionale alle nuove esigenze.

Alla necessità di riorganizzare gli spazi esistenti e crearne di nuovi si è affiancata la nostra proposta di risanare e riqualificare energeticamente tutti gli ambienti, mediante un sistema complesso di interventi che hanno previsto il rifacimento di tutti i solai controterra e la loro coibentazione nonchè la realizzazione di un cappotto termico interno con materiali naturali, oltre al consolidamento delle strutture esistenti, al fine di rendere la casa più sicura in termini sismici.

Durante i lavori, abbiamo inoltre colto l’opportunità di ritrovare e restaurare tutti i vecchi soffitti lignei storici i quali, unitamente ai dettagli in acciaio dei consolidamenti strutturali e delle nuove aperture, hanno generato nuove potenzialità estetiche fatte di dettagli e superfici che arricchiscono la nuova abitazione.

Progettazione: Matteo Pierattini, Sara Bartolini
Direzione lavori: Matteo Pierattini
Strutture: IED Lo Studio
Impresa esecutrice: Edil Envi srl
Materiali isolanti naturali: La Banca della Calce
Photo: Matteo Pierattini

Una famiglia che cresce, una casa che si trasforma

Casa per Quattro
Casa per Quattro
Casa per Quattro

Il progetto ha rivisto la distribuzione interna, spostando cucina e soggiorno, e creando un nuovo bagno.

1.Riqualificare con materiali naturali

L’abitazione presentava diversi problemi di risalita di umidità e condensa, derivanti dalla condizione seminterrata di parte degli ambienti. Per risanare, abbiamo previsto un sistema di isolamento delle pareti perimetrali con pannelli di canna palustre certificati, un materiale naturale in grado di gestire bene la presenza di umidità nelle pareti.

Le stesse pareti sono state poi intonacate con una miscela di calce e canapa, un materiale isolante ed allo stesso tempo traspirante. Tutti i solai controterra sono stati ricostruiti, isolati e dotati di vespai opportunamente areati, e gli infissi sostituiti. L’appartamento è stato dotato di un impianto di Ventilazione Meccanica Controllata per aiutare a gestire l’umidità.

L’abitazione presentava diversi problemi di risalita di umidità e condensa, derivanti dalla condizione seminterrata di parte degli ambienti. Per risanare, abbiamo previsto un sistema di isolamento delle pareti perimetrali con pannelli di canna palustre certificati, un materiale naturale in grado di gestire bene la presenza di umidità nelle pareti.

Le stesse pareti sono state poi intonacate con una miscela di calce e canapa, un materiale isolante ed allo stesso tempo traspirante. Tutti i solai controterra sono stati ricostruiti, isolati e dotati di vespai opportunamente areati, e gli infissi sostituiti. L’appartamento è stato dotato di un impianto di Ventilazione Meccanica Controllata per aiutare a gestire l’umidità.

2.Ricomincio da quattro

Il progetto ha preso le mosse dal ridisegno della scala di accesso che porta al piano seminterrato nel quale si sviluppa la casa, prevedendo una nuova scala in lamiera di acciaio piegata compatta, che ha permesso di creare un nuovo disimpegno di arrivo più ampio e ricco di attrezzature e servizi prima assenti.

Il disimpegno della casa diviene pertanto il centro di distribuzione di tutti i nuovi ambienti, ed ospita anche le macchine del nuovo impianto di ventilazione meccanica controllata, opportunamente schermate da un controsoffitto. Due nuovi bagni, posizionati al centro della casa, aumentano il livello di funzionalità nella vita familiare.

Il progetto ha preso le mosse dal ridisegno della scala di accesso che porta al piano seminterrato nel quale si sviluppa la casa, prevedendo una nuova scala in lamiera di acciaio piegata compatta, che ha permesso di creare un nuovo disimpegno di arrivo più ampio e ricco di attrezzature e servizi prima assenti.

Il disimpegno della casa diviene pertanto il centro di distribuzione di tutti i nuovi ambienti, ed ospita anche le macchine del nuovo impianto di ventilazione meccanica controllata, opportunamente schermate da un controsoffitto. Due nuovi bagni, posizionati al centro della casa, aumentano il livello di funzionalità nella vita familiare.

3.Un nuovo living

Precedentemente, la cucina era separata dal living e posizionata in un vano stretto e lungo affacciato sul giardino. Per ottimizzare lo spazio e ricavare un bagno in più, abbiamo unito la cucina al living, rendendola il punto focale di questo nuovo open space. La nuova zona cucina è posizionata sul fondo della zona giorno, ed è sottolineata da un taglio di pavimento in gres color cotto.

Il disegno della nuova cucina prevede una penisola che, oltre a fungere da bancone per le colazioni, scherma e demarca lo spazio cottura dal resto dello spazio. Nel living, abbiamo recuperato e consolidato il vecchio soffitto in legno esistente, precedentemente nascosto da un controsoffitto. Tutti i dettagli in acciaio sono stati mantenuti a vista.

Precedentemente, la cucina era separata dal living e posizionata in un vano stretto e lungo affacciato sul giardino. Per ottimizzare lo spazio e ricavare un bagno in più, abbiamo unito la cucina al living, rendendola il punto focale di questo nuovo open space. La nuova zona cucina è posizionata sul fondo della zona giorno, ed è sottolineata da un taglio di pavimento in gres color cotto.

Il disegno della nuova cucina prevede una penisola che, oltre a fungere da bancone per le colazioni, scherma e demarca lo spazio cottura dal resto dello spazio. Nel living, abbiamo recuperato e consolidato il vecchio soffitto in legno esistente, precedentemente nascosto da un controsoffitto. Tutti i dettagli in acciaio sono stati mantenuti a vista.

Casa per Quattro

Tutti i soffitti lignei dell’appartamento, precedentemente coperti da controsoffitti, sono stati recuperati, consolidati e restaurati.

4.Più bagni e più camere

La zona notte, affacciata sul giardino, è composta da due stanze da letto tra loro comunicanti; tutti varchi sono stati allargati per facilitare il passaggio, lasciando le struttura in acciaio a vista. Materiali naturali quali legno, acciaio ed intonaco compongono la palette della zona notte.

Il nuovo appartamento è dotato di due bagni, funzionali alla nuova composizione della famiglia: entrambi i bagni sono caratterizzati dal colore verde petrolio, che identifica lo spazio e ben dialoga con il parquet. La rubinetteria nera unifica ed impreziosisce questi due nuovi ambienti. Piccole finestre affaccianti sul giardino garantiscono luce naturale e adeguato ricambio d’aria.

La zona notte, affacciata sul giardino, è composta da due stanze da letto tra loro comunicanti; tutti varchi sono stati allargati per facilitare il passaggio, lasciando le struttura in acciaio a vista. Materiali naturali quali legno, acciaio ed intonaco compongono la palette della zona notte.

Il nuovo appartamento è dotato di due bagni, funzionali alla nuova composizione della famiglia: entrambi i bagni sono caratterizzati dal colore verde petrolio, che identifica lo spazio e ben dialoga con il parquet. La rubinetteria nera unifica ed impreziosisce questi due nuovi ambienti. Piccole finestre affaccianti sul giardino garantiscono luce naturale e adeguato ricambio d’aria.

Casa per Quattro

Una nuova grande doccia affaccia sul giardino tramite una piccola finestra.

5.Ambienti poco funzionali e malsani

Precedentemente, l’appartamento si presentava scarsamente funzionale in termini di dotazioni e distribuzione degli ambienti, con una cucina inserita in un vano stretto ed angusto, un solo bagno, e camere da letto piccole e piuttosto buie. I soffitti lignei erano stati coperti da controsoffitti che rendevano gli ambienti impersonali e molto comuni.

Le pareti sul fronte strada, erano inoltre caratterizzate da vari problemi di infiltrazione di acqua dalla sede stradale. Anche i solai controterra, privi di qualsiasi sistema di areazione ed isolamento, erano freddi ed umidi. Tutti i sistemi costruttivi tradizionali in pietra e legno erano stati nascosti da precedenti interventi che avevano privato la casa delle sue caratteristiche più autentiche

Precedentemente, l’appartamento si presentava scarsamente funzionale in termini di dotazioni e distribuzione degli ambienti, con una cucina inserita in un vano stretto ed angusto, un solo bagno, e camere da letto piccole e piuttosto buie. I soffitti lignei erano stati coperti da controsoffitti che rendevano gli ambienti impersonali e molto comuni.

Le pareti sul fronte strada, erano inoltre caratterizzate da vari problemi di infiltrazione di acqua dalla sede stradale. Anche i solai controterra, privi di qualsiasi sistema di areazione ed isolamento, erano freddi ed umidi. Tutti i sistemi costruttivi tradizionali in pietra e legno erano stati nascosti da precedenti interventi che avevano privato la casa delle sue caratteristiche più autentiche